Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider

Conto Corrente Estero

bankL’apertura di un conto corrente all’estero è un’operazione perfettamente legale e lecita, e non viola nessuna normativa fiscale. Ogni cittadino Ue ha diritto di trasferire i suoi fondi all’estero purchè di provenienza lecita e a patto che il trasferimento avvenga utilizzando il canale bancario.

L’esistenza di un conto corrente estero con somme movimentate al di sopra dei 10.000 €uro deve essere dichiarato da un residente italiano nell’apposito quadro RW della dichiarazione dei redditi: la banca comunicherà allo stato di residenza del cittadino le informazioni in merito al conto stesso, con l’eccezione di alcuni Paesi tra i quali Austria, Belgio e Lussemburgo per i quali tale comunicazioni non rappresenta una procedura automatica, almeno per il momento.

L’apertura di un conto corrente estero richiede una consulenza specifica a partire dalla scelta del paese, e rientra comunque nella piena legalità rappresentando innumerevoli vantaggi, tra i quali riduzione del rischio Paese, maggiore solidità del sistema bancario, maggiore solidità monetaria, nonchè si rende indispensabile laddove si operi con una società.

Il conto corrente estero può essere gestito attraverso Home Banking e carte di Credito/Debito che fungono da bancomat anche per il prelievo presso ATM. Ogni banca fornisce servizi differenti a seconda dei casi.

Associated Law Advisors ha stretto importanti rapporti di collaborazione con primari istituti di credito al fine di fornire assistenza e consulenza a clienti privati e società per l’apertura di conti correnti all’estero.

 

 

 

Share

Conto Corrente UK

Uk bank account

L’apertura di un Conto Corrente bancario estero nel Regno Unito è una pratica assolutamente legale e legittima per un cittadino UE, sempre che i fondi trasferiti all’estero e versati sul conto siano di provenienza legale e posseduti legittimamente. Il Conto Corrente può essere aperto anche da una Società Estera ed inoltre gestito fiduciariamente per garantire l’anonimato e la privacy del legittimo beneficiario.

 

Il Regno Unito non ha aderito alla moneta unica mantenendo la sovranità monetaria della Sterlina Inglese considerata, da alcuni economisti, una sorta di bene rifugio, avendo sopportato brillantemente i problemi dell’Euro, dovuti alle deboli economie di alcuni paesi dell’Eurozona, e del Dollaro. La Gran Bretagna è considerata una delle più solide economie europee caraterizzata da  “un’economia competitiva e diversificata” (Moody’s) e rimane una piazza finanziaria protagonista nello scenario europeo non avendo subito, come altri Stati nell’ultimo periodo, pesanti declassamenti da parte delle agenzie di rating.

 

Importante vantaggio concesso dalla legislazione Inglese è la possibilità di gestire fiduciariamente il Conto Corrente Estero, rimanendo legittimi proprietari delle somme depositate ma senza apparire personalmente: in questo caso verrà utilizzata una Società Fiduciaria (Nominee Company) che rilascierà, al legittimo beneficiario, una dichiarazione (Declaration of Trust), opponibile in qualsiasi momento, che le somme depositate sono di sua esclusiva proprietà e non possono essere gestite senza un preciso ordine da parte di quest’ultimo.

 

I conti possono essere aperti anche in Euro e Dollaro: l’operatività è simile (spesso volte più rapida ed efficiente) ad un conto italiano, in quanto a seguito dell’apertura del  Conto verranno rilasciate credenziali Home Banking per la verifica del saldo, dei movimenti del conto e l’effettuazione di bonifici bancari, oltra Carta di Credito per effetuare pagamenti e prelevamenti.

 

Aprire un Conto Corrente Estero è facile con Associated Law Advisors. Contattaci per un preventivo o  scrivi una mail a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. 

Share

Conto Corrente Austria

Cassaforte

L’Austria è attualmente uno dei paesi europei più interessanti per l’apertura di un Conto Corrente Estero. Raggiungibile comodamente dall’Italia in poche ore di automobile, è uno dei paesi dell’Eurozona più solido economicamente, con un rapporto debito pubblico/PIL stimato al 74,12% (stima FMI 2012) inferiore anche alla Germania ed un rating di tutto rispetto, ovvero Aaa da Moody’s e AAA da Fitch. Altra interessante prerogativa è il segreto bancario Austriaco, sancito dall’art. 38 della legge bancaria (BWG), di fatto norma costituzionale. Come tale il segreto bancario sancito da tale norma può essere modificato solamente con maggioranza qualificata del parlamento Austriaco, ovvero con maggiornaza di due terzi e quorum superiore al 50%. La norma quindi gode di una maggiore tutela rispetto alle altre leggi federali, garantendo solidità al segreto bancario dell’Austria. Il trasferimento di denaro all’estero, in un conto corrente in Austria è un’operazione perfettamente legale sempre che sia effettuata nelle corrette modalità ed opportunamente dichiarata; il segreto bancario non potrà chiaramente essere garantito nel caso in cui la provenienza o detenzione dei fondi sia illecita e nel caso in cui sussitano indagini di carattere penali per gravi reati a carico del beneficiario. Associated Law Advisors LTD. può assistere il cliente che vuole aprire un conto corrente all’estero, anche in Austria, grazie alla collaborazione diretta con numerose ed importanti banche Austriache, fornendo il servizio di presentazione alla banca, assistenza in loco per l’apertura del conto, eventuale gestione fiduciaria per garantire l’anonimato e indicazione di tutti gli adempimenti normativi e fiscali al fine della assoluta regolarità dell’operazione.

 

Contattaci per un preventivo. Scrivi a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. 

Share