Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider

FAQ

Cosa si intende per Doppia Imposizione?

  

Quando le relazioni economiche si sviluppano nell’ambito di più Stati, può accadere che uno stesso reddito venga tassato in più Stati. In termini tecnici si può verificare un conflitto positivo tassazione, ovvero in parole più semplici una doppia imposizione internazionale. Se ad esempio una società Estera detiene un immobile in Italia che genera un reddito, questo, di norma, verrà tassato nel paese in cui si trova l’immobile, ovvero lo “Stato fonte”; può accadere, però, che anche lo “Stato di residenza” della Società Estera tassi quel reddito: in questo caso ci troviamo di fronte ad una doppia imposizione giuridica, ovvero due stati che vogliono tassare un singolo soggetto sullo stesso reddito.

 

A tal proposito gli Stati, già da tempo, hanno cercato di stipulare degli accordi per favorire l’eliminazione della Doppia Imposizione, firmando dei trattati al fine di ripartire le potestà impositive: Le Nazioni Unite e soprattutto l’OCSE hanno redatto dei modelli di convenzione che sono stati poi discussi ed adottati dai vari Paesi al fine di contrastare la doppia imposizione, dirimere eventuali cotroversie ed evitare l’evasione fiscale internazionale.

 

La maggior parte dei trattati dei Paesi “sviluppati” ha scelto il modello OCSE (ultima versione 2010 con relativo commentario), mentre i Paesi in via di sviluppo hanno adottato principalmente il modello ONU (ultima versione 2001). Il modello è un punto di partenza, in quanto i trattati spesso cambiano da Stato a Stato; occorre perciò leggere attentamente il trattato specifico fra due stati nonché consultare il commentario, al fine di comprendere correttamente quale Stato può tassare quel determinato reddito.

 

I trattati vanno considerati ed interpretati correttamente, ovvero bisogna considerare che essi restringono la normativa interna dello Stato Fonte e dello Stato di Residenza, essendo considerati norma prevalente rispetto alle regole interne agli Stati, ma non dicono ad uno Stato come o quanto deve tassare un determinato reddito; la regola generale è quella di verificare la normativa interna agli stati di riferimento per poi, al verificarsi del fenomento di doppia imposzione, ricercare nel trattato fra i due Paesi, una norma risolutiva.

Per maggiori informazioni scrivi una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Share