Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider

Conto Corrente Estero

bankL’apertura di un conto corrente all’estero è un’operazione perfettamente legale e lecita, e non viola nessuna normativa fiscale. Ogni cittadino Ue ha diritto di trasferire i suoi fondi all’estero purchè di provenienza lecita e a patto che il trasferimento avvenga utilizzando il canale bancario.

L’esistenza di un conto corrente estero con somme movimentate al di sopra dei 10.000 €uro deve essere dichiarato da un residente italiano nell’apposito quadro RW della dichiarazione dei redditi: la banca comunicherà allo stato di residenza del cittadino le informazioni in merito al conto stesso, con l’eccezione di alcuni Paesi tra i quali Austria, Belgio e Lussemburgo per i quali tale comunicazioni non rappresenta una procedura automatica, almeno per il momento.

L’apertura di un conto corrente estero richiede una consulenza specifica a partire dalla scelta del paese, e rientra comunque nella piena legalità rappresentando innumerevoli vantaggi, tra i quali riduzione del rischio Paese, maggiore solidità del sistema bancario, maggiore solidità monetaria, nonchè si rende indispensabile laddove si operi con una società.

Il conto corrente estero può essere gestito attraverso Home Banking e carte di Credito/Debito che fungono da bancomat anche per il prelievo presso ATM. Ogni banca fornisce servizi differenti a seconda dei casi.

Associated Law Advisors ha stretto importanti rapporti di collaborazione con primari istituti di credito al fine di fornire assistenza e consulenza a clienti privati e società per l’apertura di conti correnti all’estero.

 

 

 

Share